Dicono di noi: le testimonianze delle associazioni

Untitled design (11)

A distanza di pochi mesi dalla partenza di VolontarioCard, sono già molte le associazione che hanno aderito al progetto degli #AcquistiPerBene che permette contestualmente ai volontari e sostenitori degli enti di donare ad ogni acquisto e di vedersi riservata una rete di convenzioni sul territorio della Città Metropolitana di Milano.

Le associazioni aderenti sono tra le più varie, sia in ordini di grandezza che di ambiti d’intervento, a testimonianza  ancora una volta di quanto quello milanese sia un  fertilissimo territorio in cui l’iniziativa associativa trova grandi entusiasmi e partecipazioni.

Abbiamo chiesto a tre di loro – Associazione Anlaids Sezione Lombardia, Associazione Amici del Monumentale e Associazione Baobab, di raccontarci quali motivazioni e quali riflessioni si sono generate all’interno delle proprie associazioni a seguito dell’adesione al progetto VolontarioCard.

Gli Amici del Monumentale, in merito ai motivi che li hanno spinti ad aderire, mettono a fuoco i propri obiettivi e aspettative inserendole in un contesto di medio-lungo termine e lungimiranti, sostenendo che “il progetto sia intelligente e che darà dei buoni frutti col tempo”.

Per Anlaids rappresenta invece “un’interessantissima occasione per aumentare la fidelizzazione dei propri volontari, uno strumento attraverso il quale favorire l’incontro di opportunità tra Volontari, Associazione e Rete”.

Più curiosa la battuta riportataci da Associazione Baobab, secondo cui, come succedeva in quella vecchia pubblicità ”se non ci fosse… bisognerebbe inventarla”.

In merito ai vantaggi sia per l’associazione che per il volontario, ma anche alle riflessioni e sensazioni che sono scaturite all’interno dell’ente a seguito dell’adesione VolontarioCard, sempre da Baobab ci spiegano che “ è importante che i volontari possano essere consapevoli di poter aiutare la propria associazione senza cambiare le proprie abitudini di vita”; gli Amici del Monumentale, con approccio pragmatico sostengono che per l’ associazione sarà importante “ fare affidamento su una crescita costante di fondi nel tempo che non crea impegni organizzativi e che permette ai volontari di possedere uno strumento di facile utilizzo giornaliero in grado di supportare l’associazione senza ulteriori sacrifici”.

Per Anlaids il fattore che più incide in questo ambito è la capacità di rafforzamento del legame associativo, sia nell’immediato che nel lungo periodo perché “Volontaricard rappresenta per il volontario la possibilità di valorizzare il proprio impegno e di rendersi sempre più consapevole del ruolo fondamentale che ha nella all’interno della nostra associazione”.

Ovviamente non poteva mancare una riflessione indirizzata alla comprensione di quelli che potrano essere le specifiche progettualità che le associazioni andranno a sostenere grazie alle donazioni provenienti dall’utilizzo di VolontarioCard: per Anlaids “la scelta dell’adesione nasce dal fatto che tutti assieme – associazione e volontari –  si voglia condividere un percorso che rappresenta una  scelta comune: il garantire attraverso ogni azione possibile l’assistenza psicologica e sociale delle persone afferenti alla nostra Associazione”.

Baobab ha appena inaugurato un progetto molto interessante, che si chiama AmbasciatoriMigranti e intende investire in questa progettualità le risorse provenienti dalle donazioni di VolontarioCard mentre Amici del Monumentale, hanno deciso di destinare i proventi al restauri di tombe storiche della città.